L’isola di Poveglia, patrimonio di tutti

Nel nostro blog ci occupiamo prevalentemente di case, di negozi e di tutti gli spazi connessi con un utilizzo abitativo e commerciale. Ma anziché una bella villetta, avete mai pensato a comprare una vera e propria isola? Si, intendiamo delle intere isole in vendita…quei pezzi di terra circondati dall’acqua. Lì, dove spesso desideriamo rifugiarci durante le nostre vacanze e che abbiamo scoperto poter finire all’asta, proprio come una vera e propria casa.

Uno dei casi più recenti riguarda l’isola di Poveglia, di cui si è occupato anche recentemente l’Espresso. In un articolo a inizio marzo il giornale dava voce a un gruppo di cittadini che si stanno battendo perché uno degli ultimi posti della laguna veneta non venga adibito ad attività alberghiere ma possa essere trasformato in uno spazio con un’utilità sociale.

Poveglia per tutti

L’associazione Poveglia per tuttiattraverso un programma di gestione collettiva, vuole infatti promuovere la salvaguarda e la riqualificazione dell’isola lagunare coinvolgendo tutta la cittadinanza. Il progetto prevede di destinare a orti urbani e parco pubblico la parte verde, mentre la gestione dell’isola vuole seguire una filosofia eco-sostenibile e senza scopo di lucro (eventuali proventi ricavati saranno direttamente reinvestiti nella gestione della stessa Poveglia).

Proprio per questi motivi il 14 e 15 aprile ha organizzato una due giorni di eventi per creare dibattito intorno alla tematica del patrimonio pubblico e dei suoi utilizzi. L’evento si intitolerà “L’altro uso. Usi civici e patrimonio pubblico. Dalla vendita alla gestione collettiva comunitaria” e avrà luogo a Venezia.

 

 

 

You may also like

Leave a comment