Come collegare cucina e soggiorno con una finestra

Come collegare cucina e soggiorno con una finestra

Qualche mese fa una nuova cliente ci ha chiesto aiuto per trovare la soluzione più adatta per collegare cucina e soggiorno del suo nuovo appartamento di Milano.

Le necessità attorno a cui è ruotato il progetto sono state:

  • collegare cucina e soggiorno, attualmente separati fisicamente da un muro;
  • mantenere la possibilità di chiudere le due zone perchè in particolari occasioni il soggiorno si trasforma nella camera degli ospiti;
  • aumentare la luminosità complessiva dei due ambienti.

Collegare cucina e soggiorno: tre diverse soluzioni

Dopo un accurato rilievo in loco abbiamo iniziato la fase di progettazione. Tenuto conto delle esigenze di partenza e nonostante gli spazi ridotti, sono emerse tre differenti soluzioni.

La prima proposta è decisamente la più classica. Si tratta di un’apertura delle dimensioni di una finestra, con un’anta scorrevole che ne permette la chiusura. Il tavolo, che non è presente in cucina, viene appoggiato in corrispondenza del vano, che funziona anche da passavivande.

La seconda soluzione prevede un varco decisamente più ampio e articolato, con dei piccoli pensili in adiacenza al soffitto e le ante a tutta altezza che scompaiono nello spessore delle spalle del mobile. Il piano di appoggio, in questo caso, è pensato come un bancone o un  piano snack, ed è ad un’altezza maggiore rispetto a un tavolo classico.

Nella terza soluzione, invece, la parete a ridosso della cucina diventa un un grande mobile con un varco centrale e alcune parto adibite a vani contenitori, con la possibilità di ospitare la TV nella parte inferiore. In questo modo in soggiorno lo spazio si libera e c’è la possibilità di ospitare un tavolo classico di dimensioni standard.

 

Per saperne di più e per scoprire la soluzione finale scelta potete guardare su Id Architettura, il nostro nuovo sito!

Se volete contattarci scriveteci un’email [ id-tips@hotmail.com ] o raggiungeteci attraverso i nostri canali social.

You may also like

Leave a comment