Lunga vita al Pirellone!

Cioè a me. Buongiorno a tutti, innanzitutto mi presento, prima che si dica che qui al Nord siamo rigidi e freddini: mi chiamo Grattacielo, di cognome faccio Pirelli, per gli amici Pirellone. Sono nato il 12 luglio del 1956, quando è stata posata la prima pietra, anche se in società ho debuttato ufficialmente quattro anni dopo, il 4 aprile del 1960.

Che bella giornata che è stata! C’era tutta la mia famiglia…mio papà Giò Ponti, che mi ha raccontato spesso delle sue creature (ma io, modestamente, credo di essere quella uscita meglio!), e tutti gli zii…mi ricordo di Antonio Fornaroli, Alberto Rosselli, Giuseppe Valtolina, Egidio Dell’Orto, Pier Luigi Nervi e Arturo Danusso.

grattacielo-pirelli

Immagine via

Il grattacielo Pirelli dà i numeri

Volete qualche misura? Vabbè, non sono una donna, ve la posso dare: sono alto 127,10 metri, ho 31 piani e per arrivare in cima bisogna armarsi di buone gambe e scalare 710 gradini. Sono ben saldo a terra, ho infatti ben 30mila metri cubi di cemento e quasi 4000 tonnellate di ferro nella mia struttura.

[ La pianta della torre consiste in due poligoni speculari accostati, separati dal corridoio centrale che va rastremandosi alle estremità, determinando la superficie sfaccettata, a “diamante”, che si ritrova nella galleria interna. La pianta, che nel punto più profondo è larga 18,5 metri e lunga 70,4 metri, ha creato non pochi problemi alla determinazione della struttura.
La caratteristica strutturale fondamentale è data dalla concentrazione dei carichi dei solai sul minor numero possibile di strutture portanti. Proprio per questo i pilastri centrali sono di numero ridotto e hanno una forma appropriata. ]

pianta-piano-tipo-grattacielo-pirelli-pirellone

Immagine via

Il mio nome arriva da due fratelli, Piero e Alberto Pirelli, che volevano cambiare sede della società e avevano deciso che la zona di Fabio Filzi sarebbe stata perfetta. Da subito mi sono sentito amato da Milano (di cui pare sia diventato un simbolo), tutti ormai mi chiamano affettuosamente Pirellone.

La mia giornata è sempre piena di cose da fare e di gente da vedere. Ora che la Pirelli si è trasferita da mia cugina Bicocca, sono diventato sede del Consiglio Regionale della Lombardia, il parlamento regionale, quindi mi piace molto l’idea che nelle mie stanze ci possano passare anche solo virtualmente tutti i cittadini della Lombardia… è come essere casa di tutti!

grattacielo-pirelli-garnerone-daniele-dettagliograttacielo-pirelli-garnerone-daniele-lato

Immagine via

Per festeggiare i miei primi sessant’anni tutti i miei amici hanno organizzato una festa bellissima e una mostra tutta per me, si chiama Le età del Grattacielo e va avanti addirittura fino all’11 settembre. Si tratta di un racconto per immagini di tutta la mia vita…sarei davvero molto contento se tutti i milanesi venissero a vederla – anche perché è gratuita, basta solo farmi uno squillo per avvisarmi che stai venendo a trovarmi!

Credits immagine di copertina | “Milano vista dal cielo” di Fabio Polosa

 

 

You may also like

Leave a comment